fbpx
glassense

Glassense, l’ipoacusia vista dal futuro

L’Istituto Italiano di Tecnologia mette in vetrina “Occhiali per non udenti”.

Il tutto esposto al palazzo della Borsa per l’iniziativa “Robot per Amico – supertecnologie al servizio della terza età”, un incontro organizzato dall’associazione 50&Più Liguria, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia.
Un ventaglio di progetti al servizio degli “over” per migliorare la qualità della vita.

Tra ricercatori presenti il direttore del Dipartimento di Nanofisica dell’Iit.

I prototipi presentati potrebbero cambiare le abitudini degli anziani di domani.

I Glassense sono occhiali che permettono di montare lenti acustiche per chi soffre di ipoacusia realizzati da uno spinoff dell’istituto genovese co-finanziato dalla Regione Liguria con la collaborazione di aziende e centri di riabilitazione liguri.

Immaginate di trovarvi in una stanza affollata- spiegano i ricercatori a La Repubblica – Con gli apparecchi acustici tradizionali si sentirebbe solo un gran rumore di sottofondo. Le lenti trasparenti di questi occhiali, invece, permetteranno di riconoscere la persona con cui si sta parlando, direzionando l’impianto, e isolando la sua voce”.

 

Condividi