fbpx
Centro Interateneo di Orientamento di Teramo

Centro Interateneo di Orientamento di Teramo

Nasce questo luglio a Teramo il Centro Interateneo di Orientamento, Ricerca, Alta Formazione e Inclusione Sociale (CORiFISI) in materia di Lingua dei segni (LIS), sordità e del vasto spettro di comunicopatie, dalla sindrome di Dawn all’autismo.

Proposto dall’Università di Teramo, il Centro è composto dall’ Università di Teramo, Università dell’Aquila, Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara e Gran Sasso Science Institute (GSSI).

Il Centro si propone di diffondere la conoscenza della Lis, la lingua dei segni, tramite formazione.

Lo studio degli iscritti sarà volto allo sviluppo formativo di insegnanti di sostegno impegnati nella disabilità sensoriale di tipo uditivo, assistenti all’autonomia e alla comunicazione, personale della scuola in genere, genitori e professionisti nel campo delle varie comunicopatie: logopedisti, psicologi, sociologi, medici, giuristi e interpreti.

Tutto per abbattere le barriere comunicative con l’elaborazione di progetti di inclusione sociale e di ricerca.

Il team è composto dagli esperti del CORiFISI: Alessandra Martelli, Ignazio Castellucci e Raffaele Mascella per l’Università di Teramo; Alessandro Vaccarelli, Maria Vittoria Isidori e Marianna Traversetti per l’Università dell’Aquila; Piero Porcelli, Michela Cortini e Mirco Fasolo per l’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara; Ugo Rossi, Alessandra Faggian e Sabrina Ciancone per il Gran Sasso Science Institute.

Condividi