Giornata Mondiale dell’Udito: Prevenire è meglio che curare

Si celebra il 3 Marzo, la giornata mondiale dell’udito voluta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. L’obiettivo di tale giornata è di sensibilizzare le persone che hanno problemi uditivi. Infatti, l’appello di quest’anno è “Check your hearing” – “Controlla il tuo udito” prefissandosi di porre l’attenzione sulle diagnosi. L’udito è uno degli argomenti più discussi negli ultimi anni, soprattutto per le persone anziane che hanno più problemi. La comunicazione dell’udito è un fattore molto importante che consenta di comunicare, parlare e ascoltare il prossimo. L a ricerca commissionata da MED – EL mostra che nel nostro paese ci sia una forte preoccupazione per gli effetti che la sordità potrebbe causare.

Per questo, sottolinea il Dr. Diego Di Lisi, Responsabile Centro di Audiologia ed Impianti Cocleari Ospedale Martini di Torino,“giornate come questa sono importanti per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle problematiche derivanti da disabilità uditive e sulle soluzioni che oggi sono a disposizione. Questa ricerca ci conferma che c’è ancora molto da fare per far capire l’importanza della diagnosi precoce. Riuscire a rilevare tempestivamente e con una valutazione puntuale eventuali problemi di udito ad uno stadio iniziale è fondamentale e consente di trovare la giusta soluzione, che meglio risponde alle problematiche del singolo paziente” – dichiarazione riportata sul sito www.meteoweb.eu

Secondo la ricerca MED – EL, l’Italia è il terzo posto di cui le persone non hanno mai effettuato un controllo dell’udito, circa il 35%Regno Unito (46%) e al secondo posto il Messico (42%). Solo il 5% degli italiani dà la giusta importanza alle visite uditive.

“Molti progressi sono stati fatti negli ultimi anni grazie alla ricerca”, ha commentato Sergio Panizza, Direttore MED-EL Italia. “Il nostro impegno è volto a offrire soluzioni sempre più innovative e mirate alle specifiche problematiche del paziente” – (dichiarazione riportata su www.meteoweb.eu).



Condividi