fbpx
illusioni sensoriali

Illusioni sensoriali, uno studio sulla connessione dei sensi

I sensi sono connessi tra loro, sincronizzati e ciò sarebbe la causa di ciò che chiamiamo “illusioni sensoriali”.

Lo studio, un’equipe internazionale guidata dall’Università di Bologna scopre che la vista si connette all’udito, al tatto all’olfatto e al gusto e che attraverso questa connessione provoca un’illusione visiva.

Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Neuroscience, il coordinatore della ricerca Vincenzo Romei dell’Università di Bologna paragona la sincronizzazione della corteccia visiva alla capacità della stessa di parlare più lingue. Spiega in un’intervista rilasciata a  Sky24:

Comunicando con popolazioni neurali che parlano un linguaggio uditivo o tattile, il nostro sistema visivo diventa più flessibile, generando un’esperienza sensoriale integrata e quindi più efficace. Questa ‘coordinazione’ tra diversi apparati sensoriali risulta particolarmente preziosa in un contesto quotidiano nel quale le persone vengono sottoposte a stimoli continui: infatti, affidarsi a più sensi aiuta a processare meglio questa grande mole di informazioni.”

Dalle analisi svoltesi è potuto osservare il sussistere di un legame tra l’illusione percepita durante la coppia di stimoli tattili o uditivi e “l’attività oscillatoria cerebrale della loro corteccia visiva”.

Così come spiega Romei, questa ricerca pone l’attenzione “sull’impatto di informazioni uditive o tattili sul sistema visivo porta alla sintonizzazione del network di comunicazione sulla lunghezza d’onda del sistema sensoriale che invia il segnale”.

Condividi