fbpx
Sound Shirt

Sound Shirt : ballare a suono di vibrazioni

Hai mai provato a ballare a suono di vibrazioni?

Se non lo hai mai fatto dovresti provare, come?

La società inglese Cutecircuit ha realizzato una sorta di t-shirt del suono, questa contiene 16 microattuatori nel suo tessuto capaci di avvertire i suoni musicali via wireless e trasformarli in sensazioni tattili.

La Sound Shirt rientra in una fetta di ricerca all’avanguardia che per adesso si trova soltanto sotto forma di prototipo e quindi non è ancora presente sul mercato se non a prezzi altissimi.

Eppure rappresenta una direzione in cui la ricerca si dirige per rendere sempre più versatili le prestazioni di una tecnologia “al servizio”.

Ma sul fronte musicale non finiscono le novità, Amber Galloway Gallego vanta, nel panorama hip hop e rap, un vasto pubblico di ipoacusici in quanto riesce a connettere testi e suoni, un esperimento molto ben riuscito.

Se invece hai problemi all’udito e ami danzare puoi seguire l’esempio dei Deaf Men Dancing, un ensemble di ballerini sordi professionisti. Questa compagnia di ballerini è stata fondata da Mark Smith al quale, all’età di 14 anni, gli fu diagnosticata una totale sordità, eppure con la danza riesce ad esprimere e raccontare la sua esperienza.

I suoi studenti posizionando la mano sugli altoparlanti seguono le vibrazioni del suono e, a piedi scalzi, ballano in maniera sincronizzata a tempo di musica.

I ballerini ipoacusici, racconta Smith, riescono in una interpretazione sonora originale che sanno tradurre in movimenti fisici unici.  Propensi alla comunicazione, i ragazzi ipoacusici creano prestazioni fisiche autentiche che rendono lo spettacolo un’esperienza da provare.

Condividi