fbpx
struttura interna dell'orecchio

Struttura interna dell’orecchio umano in 3D

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Uppsala è riuscito in un’impresa che ha sempre presentato non poche difficoltà, ovvero, studiare l’interno dell’orecchio umano.

L’orecchio, infatti, in quanto rivestito da una struttura ossea, risulta ben protetto.

Ma, il gruppo di ricerca di Uppsala affiancato da studiosi canadesi, ha utilizzato la tecnica relativamente nuova di raggi X al sincrotone, riuscendo a rappresentare a livello tridimensionale i dettagli dell’orecchio interno.

Nel dettaglio, lo studio è riuscito a eseguire una mappatura vasi sanguigni dell’interno dell’orecchio.

La ricerca, pubblicata da Scientific Reports, potrà rivelarsi utile per trattare la sordità soprattutto per quelle persone a cui vengono applicati impianti cocleari.

Dobbiamo migliorare la comprensione della micro-anatomia dell’organo uditivo umano e del modo in cui gli elettrodi hanno operato nelle strutture affette della coclea.

Ciò può portare a un design dell’elettrodo migliorato e migliori risultati uditivi. Le ricostruzioni 3D ci consentono di studiare nuovi percorsi chirurgici per il nervo uditivo” – rileva Helge Rask-Andersen, professore di otologia sperimentale della Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell’università svedese.

I ricercatori hanno fatto ricorso al sincrotrone situato a Saskatoon, in Canada, uno degli otto al mondo, grande come un campo di calcio.

Si tratta di un sistema che accelera le particelle ad un elevatissimo livello di energia.

Con questo sistema hanno creato immagini delle parti più piccole ed inaccessibili dell’orecchio interno, immagini poi rielaborate al computer per creare l’effetto tridimensionale.

Condividi