fbpx
uomo sordo fa causa a pornhub

Uomo sordo fa causa a Pornhub: mancano i sottotitoli

Il fatto ha dell’incredibile , Uomo sordo fa causa a Pornhub, il motivo ?
“Mancano i sottotitoli , non capisco i dialoghi”

Chi soffre di ipoacusia vive ogni giorno difficoltà che possono sembrare banali per un normo udente.
Tra le tante anche quello di potersi concedere qualche minuto di intimità guardando quello che piace di più, per chi è sordo il problema può essere risolto attraverso l’uso di sottotitoli cosa che a quanto pare non avviene nel  mercato dei contenuti per adulti.
Un uomo sordo infatti avrebbe fatto causa al colosso Pornhub , spiegando che la fruizione dei servizi messi a disposizione dal portale gli risulterebbe difficile a causa della mancanza di sottotitoli.

“Mancano i sottotitoli, non capisco i dialoghi” avrebbe affermato.
La class action è stata pubblicata sul sito TMZ che avrebbe riportato la notizia appena ottenuti i documenti.

Yaroslav Suris , il nome dell’uomo che avrebbe denunciato il fatto. Il portale violerebbe l’Americans with Disabilities Act (ADA) , ovvero la  legge americana sui diritti civili che proibisce la discriminazione basata sulla disabilità.

L’azienda ha poi replicato. “In realtà esiste un’intera categoria dedicata ai non udenti.”
Nella documentazione replica Suris, si parla dell’impossibilità di ascoltare e capire le porzioni audio che contengono dialoghi, rendendo di fatti impossibile comprendere le situazioni protagoniste per tutti gli utenti sordi come lui.

Un fatto che sicuramente ha scatenato l’ilarità di tutto il mondo ma che fa riflettere.
Sebbene i contenuti per adulti siano fortemente basati tutt’altro che sulla storia , il comprendere i “giochi di ruolo” che stanno dietro al contesto esplicito è una parte importante per chi sceglie di guardare questo materiale. Ed è giusto che anche chi non può sentire possa poterne godere appieno senza limitazioni.

 

 

Condividi